Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

BONUS ACQUA

 

Il bonus idrico è una a misura prevista dal DPCM 13 ottobre 2016, introdotta dal 1° luglio 2018 e volta a ridurre la spesa per il servizio di acquedotto.

Possono accedere al bonus idrico gli utenti diretti ed indiretti del servizio di acquedotto in condizioni di disagio economico sociale, cioè che sono parte di nuclei familiari:

  • con indicatore ISEE non superiore a 8.107,50 euro;
  • con più di 3 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000,00 euro.

L'estensione dei requisiti per l'accesso alle agevolazioni sulle tariffe per disagio economico ai cittadini titolari di Reddito di Cittadinanza e di Pensione di Cittadinanza anche in deroga alle soglie ISEE prevista dalla legge n. 26/2019 per il bonus elettrico e il bonus gas non si applica al bonus idrico.

 

L'utente diretto è l’utente finale in condizioni di disagio economico sociale direttamente titolare di una fornitura per il servizio di acquedotto ad uso domestico residente.

 

L'utente indiretto è uno dei componenti del nucleo ISEE in condizioni di disagio economico sociale, che utilizzi nell’abitazione di residenza una fornitura per il servizio di acquedotto intestata ad un’utenza condominiale.

 

Il modulo di domanda permette di richiedere contemporaneamente anche il bonus elettrico e/o gas. Il bonus è riconosciuto per un periodo di 12 mesi a decorrere dalla data di inizio agevolazione riportata nella comunicazione di ammissione e in bolletta.

 

Modulistica:

 

 

POLITICHE SOCIALI